Cosa cuciniamo

Fonte Il Campanone

Gli “sfrizzoli” sono i ciccioli di maiale fatti con la pancetta tagliata a pezzettini, fritta e sgocciolata dal grasso di cottura. Con acqua, farina, lievito e sale si prepara la pasta, che va lavorata energicamente per almeno un quarto d’ora, in modo che risulti morbida ed elastica: fatene un panetto, praticatevi sopra due tagli incrociati e ponetelo a lievitare, per un’ora, in luogo caldo e asciutto. Riprendete, quindi, l’impasto e aggiungete gli sfrizzoli. Stendete il tutto in una teglia di metallo e cuocere in forno ben caldo per circa mezz’ora.

Ingredienti:
1 kg di baccalà, 500 g di pomodori pelati, 1 cucchiaio di zucchero (o miele), 1 cucchiaio di pinoli, 5 prugne secche, 1 cucchiaio di uvetta sultanina, cioccolato fondente, cipolla, prezzemolo, peperoncino, olio EVO, aceto, aglio. In un tegame, possibilmente di coccio e piuttosto largo, soffriggere in olio EVO l’aglio, il prezzemolo, una cipolla e peperoncino. Quando la cipolla sarà imbiondita, aggiungere una parte dei pomodori pelati passati e in un secondo tempo un cucchiaio di cioccolata fondente grattugiata, lo zucchero, due cucchiai di aceto, i pinoli, l’uvetta e le prugne; lasciare insaporire il tutto a fuoco lento ed aggiungere, di tanto in tanto, altro pomodoro o acqua calda. Precedentemente avremo pulito e tenuto a bagno il baccalà per almeno 24 ore e, dopo averlo privato della lisca centrale, tagliato a pezzettoni e infarinato nei due lati, lo metteremo a friggere in una padella con abbondante olio di oliva. Dopo una mezz’ora di ebollizione del sugo, aggiungere nel tegame il baccalà fritto e scolato, quindi lasciarlo insaporire per alcuni minuti e servire caldo.