Oasi della Laguna di Orbetello

L’Oasi della Laguna di Orbetello, creata e gestita dal WWF come Zona umida di interesse internazionale, rappresenta una delle più importanti aree italiane di svernamento per molte specie di uccelli. Grazie alla sua posizione lungo le rotte migratorie, vede la concentrazione di migliaia di uccelli, specialmente nel periodo invernale. L’Oasi si trova all’interno di un Sito d’Importanza Comunitaria nel Comune di Orbetello (Gr). E’ anche una Zona di Protezione Speciale e zona RAMSAR. Qui è possibile avvistare il cavaliere d’Italia che ispirò, nel 1964, l’intervento di Fulco Pratesi e Hardy Reichelt per creare una delle prime Oasi WWF. L’Oasi di Orbetello, quindi, è un’oasi storica e una delle più importanti e famose.

Geografia

La Laguna di Orbetello è un tratto di mare compreso fra due cordoni litoranei che congiungono il promontorio dell’Argentario alla terraferma. Ha una superficie di 26,22 km² ed è formata dalla Riserva forestale della Feniglia, Il Tombolo della Giannella e Il Bosco di Patanella.

La Riserva forestale della Feniglia, conserva intatto l’ecosistema del tombolo che delimita a sud la laguna. E’ visitabile in bicicletta ed al suo interno vivono in libertà diversi esemplari di daini. Nella parte centrale della sua spiaggia, lunga circa 6 km, vi è una zona frequentata dai naturisti.

Il Tombolo della Giannella, conserva gran parte dell’originario ecosistema del tombolo che delimita a ovest la laguna di Orbetello, tra la foce del fiume Albegna e il Canale di Santa Liberata.

Il Bosco di Patanella si estende per circa 42 ettari ed è stato creato con lo scopo di favorire il ripopolamento di alcune specie vegetali tipiche della macchia mediterranea in via di estinzione.

Visita l’Oasi

L’ Oasi di Orbetello è aperta dal 1° settembre al 1° maggio.
Le visite sono libere, con partenza da Loc. Ceriolo, sabato e domenica dalle ore 9:30 alle 13:30. Chiusura 15:30.

Per visite guidate, (gruppi e scolaresche) è necessario concordare preventivamente.
Nei mesi di luglio e agosto è possibile comunque visitare l’Oasi, ma solo su prenotazione, il martedì ed il sabato, alle ore 17:30.

Itinerari

Il primo itinerario è il Sentiero Ornitologico, percorribile da settembre ad aprile, sia liberamente che con visita guidata. Permette l’osservazione dell’avifauna attraverso un percorso con 9 osservatori. La lunghezza totale è di circa 1,2 km.

Il secondo itinerario è il Sentiero del Bosco di Patanella, dove è allestito un percorso botanico, e sono presenti alcuni osservatori. Visitabile tutto l’anno liberamente o con visita guidata su prenotazione. E’ lungo circa 1 km.

Il terzo itinerario è il Sentiero escursionistico, che collega il centro visite del Ceriolo con il Bosco di Patanella. E’ il più lungo (circa 3 km), attraversa vari ambienti e si può percorrerre tutto l’anno, solo con visita guidata su prenotazione.

Inoltre vi è un piccolo sentiero natura presso il Casale Giannella, dove è possibile visitare la mostra sulle zone umide e il giardino delle farfalle. Lungo i sentieri sono presenti pannelli didattici che aiutano il visitatore nella comprensione del territorio e nel riconoscimento delle specie presenti.

Indirizzo: Orbetello (GR)
Telefono: 0564/898829
Email: oasiorbetello@wwf.it
Sito web: http://www.wwf.it/oasi/toscana/laguna_di_orbetello/

Post correlati